Cerca nel blog

martedì 30 giugno 2015

Mostra di Alessandro D'Ercole. Massenzio Arte, Roma dal 8 al 18 luglio 2015

Dal 8 al 18 luglio 2015, Massenzio Arte, via Canova 22 ROMA

Alessandro D'Ercole
"Alloro, oro, corone, ed altre vanitas"



Dopo la mostra del 2014 "Piramidi di Fede" al Museo Mastroianni di Marino, con il catalogo edito da Gangemi, si apre il giorno 8 Luglio, alle ore 18,00, in via Canova 22, presso la Galleria d'arte Canova 22 la Mostra di Alessandro D'Ercole, dal titolo "Alloro, oro, corone, ed altre vanitas". 

Già presentata nel 1993 presso la Galleria Fontana, con la curatela di Elio Mercuri, che rimarcava come il senso del riuso e del vero valore del gioiello povero stesse nella ricerca stessa piuttosto che nel valore intrinseco del materiale usato, l'artista ripropone oggi vecchi e nuovi lavori, gioielli poveri ed altre sculture inedite inerenti al tema su esposto.

Alessandro D'Ercole nasce il 16 agosto 1947; dopo aver sperimentato vari settori dell'arte completa la ricerca dedicandosi al materiale di recupero,  principalmente al ferro.

ha esposto in luoghi di prestigio dal 1990 ad oggi, e si ricordano principalmente le personali presso:
Mostra Antologica c/o Palazzo Valentini 1993 – Sepulcrum c/o Massenzio Arte 2002 – La partita interrotta (Calcata) 2005 -  esposizione di scultura sacra c/o San Clemente "Mitreo di Roma" 2007 – Uomini e Dei c/o I.S.A. 2009 – Uomini e Dei al Castello Scaligero di Malcesine 2009 – Uno ed Angelo c/o Santa Maria Novella Firenze 2011 – Mostra Antologica  c/o la Pinacoteca Comunale di Fabriano 2012 – Piramidi di Fede c/o il Museo U. Mastroianni di Marino 2014.

La mostra durerà sino al giorno 18 dello stesso mese escludendo la domenica,
con apertura dalle ore 17.00  alle ore 20.00. 

L'organizzazione è curata dall'Associazione Culturale Canova 22 e dalla Massenzio Arte.
Info tel: 0683086162 - Cell: 3289232342 - 3382133048

Mostra L'UOMO NOMADE Cosenza - Palazzo Arnone

Mostra
L'UOMO NOMADE
peregrinazioni, terre lontane, luoghi, etnie, migranti, memorie
Cosenza - Palazzo Arnone
Mercoledì 1 luglio 2015 - ore 11.00

Mercoledì 1 luglio 2015 alle ore 11,00 a Cosenza, Palazzo Arnone, il Polo Museale della Calabria, la Soprintendenza Belle Arti e Paesaggio della Calabria e l'Atelier du Faux Semblant presentano in anteprima nazionale la Biennale Internazionale d'Arte Fotografica "Riviera dei Cedri", V edizione con l'inaugurazione della mostra fotografica L'UOMO NOMADE - peregrinazioni, terre lontane, luoghi, etnie, migranti, memorie a cura di Margherita Eichberg e Piero Di Giuseppe.

La mostra nasce per promuovere un'attenta riflessione sul tema della migrazione che da sempre ha caratterizzato e accompagnato la civiltà dell'uomo e le grandi trasformazioni, un fenomeno ciclico che genera cambiamenti e richiede nuove risposte in merito ai temi dell'accoglienza e dell'integrazione.  

Il percorso espositivo propone le immagini di fotografi che hanno fissato nell'obiettivo situazioni, volti e corpi di uomini, donne, bambini in cerca di un futuro lontano dal proprio paese di origine e  da guerre, persecuzioni e povertà. Un racconto di speranze, di illusioni, di solidarietà, di storie personali intrecciate a quelle collettive e che trovano nella fotografia un mezzo per documentare e veicolare conoscenze. 

Un viaggio interiore alla scoperta del senso di appartenenza, dove le mete non sono solo il luogo fisico-geografico ma i luoghi del sentimento, del cuore, della rinascita, degli incontri tra culture.  

Un racconto di popoli in viaggio tra passato recente e nuovi nomadismi, un racconto di resistenze, di diritti negati, di percorsi emozionali, di diaspore, di tolleranze. 

Una mostra dunque che vuole narrare storie di uomini attraverso gli scatti e i reportages fotografici di grandi maestri che danno vita, grazie alla carica creativa e interpretativa, ma anche e soprattutto di conoscenza e di esplorazione dell'immagine, ad un percorso di forte impatto emozionale.

La mostra rimarrà a Palazzo Arnone fino al 15 luglio 2015.  Successivamente sarà esposta durante il periodo estivo nei più bei centri dell'Alto Tirreno cosentino da Aieta a Verbicaro, Santa Domenica Talao, Maierà e Grisolia, Orsomarso, Scalea e Diamante proponendo una singolare interazione tra proposta culturale e territorio utile alla conoscenza del patrimonio e delle tradizioni di un lembo di Calabria di straordinaria bellezza e di grande memoria storica. 

Fotografi in mostra: Gianluca Checchi, "Italians 2.0"; Renato Corsini,"Made in Brescia"; Ken Damy, "Sulla strada da Kathmandu a Pokhara"; Fabrizio Liuzzi, "Ai margini"; Francesco Malavolta, "Migrants"; Luigi Martinengo, "Gipsy"; Manuela Metelli, "Farda tra i profughi"; N.V.Parekh, "Un indiano a Mombasa"; Anna Peroni, "Profili integrati"; Ennio Rassiotti, "Negozio in Via Garibaldi"; Roberto Ricca, "Kebab amore e fantasia"; Tonino Sica, "Gente  in viaggio…"; Giuseppe Torcasio, "Made in Italy...".

La mostra L'UOMO NOMADE - peregrinazioni, terre lontane, luoghi, etnie, migranti, memorie resterà aperta al pubblico fino al 15 luglio 2015 e potrà essere visitata secondo i seguenti orari: 10.00/18.00 tutti i giorni (escluso lunedì).
 

Mostra

L'UOMO NOMADE
peregrinazioni, terre lontane, luoghi, etnie, migranti, memorie

Cosenza - Palazzo Arnone
Mercoledì 1 luglio 2015 - ore 11.00

Cura:  
Margherita Eichberg e Piero Di Giuseppe

Coordinamento: Nella Mari e Attilio Onofrio

Polo Museale della Calabria
Direttore ad interim: Margherita Eichberg

Ufficio stampa:  
Silvio Rubens Vivone – Patrizia Carravetta 

UNA NOTTE A COLORI > Chagall. Love and Life > MERCOLEDì 1 luglio > la mostra resterà aperta fino alle ore 23.00 > Chiostro del Bramante, Roma

Marc Chagall, Coppia di amanti e fiori, 1949. Litografia a colori, 4,9x8,1 cm. 
Dono di Ida Chagall, Parigi © Chagall ® by SIAE 2015


Una notte a colori per la mostra Chagall. Love and Life


Mercoledì 1 luglio 2015 la mostra resterà aperta fino alle ore 23.00 con ingresso a 9 euro
(a partire dalle 19.00, la biglietteria chiude alle 22.00).

 

Roma, 30 giugno 2015 - Mercoledì luglio 2015, dopo il grande successo delle scorse settimane, la mostra Chagall. Love and Life (Chiostro del Bramante, fino 26 luglio 2015) resterà aperta fino alle ore 23.00 (la biglietteria chiude un'ora prima) con ingresso a 9 euro (a partire dalle 19.00).

L'iniziativa che concerne i tre mercoledì del mese di giugno intitolata Una notte a colori è una straordinaria opportunità per ammirare nelle prime serate dell'Estate romana le 140 opere del pittore russo Marc Chagall provenienti dall'Israel Museum, per a prima volta in Italia.
Un'occasione unica per vivere l'arte a 360°, partendo dal linguaggio pittorico di uno dei più grandi Maestri del Novecento per proseguire fuori dagli spazi della mostra e godere il fascino notturno del complesso rinascimentale del Chiostro del Bramante e dei suoi servizi quali la Caffetteria e il bookshop, aperti anch'essi per l'occasione fino alle ore 23.00

Con il patrocinio di Roma Capitale, la mostra Chagall. Love and Life curata da Ronit Sorek è prodotta da DART Chiostro del Bramante e Arthemisia Group, in collaborazione con l'Israel Museum, aperta fino al 26 luglio 2015 al Chiostro del Bramante.


Art Design Box | Lounge and Exhibitions, Show Room, Events. A Rho

Apre un luogo innovativo, si chiama Art Design Box, dal 1 Luglio, a Rho, davanti ai cancelli di EXPO, l'ideale per aziende, pubblico e tutti coloro che desiderano una location in prossimità di EXPO, come proseguimento delle attività di EXPO e in collegamento con Fiera Milano.

Spazio multimediale, piattaforma integrata di lavoro e social engagement per promuovere arte, design industriale e prodotti, con focus fortemente orientato al food per il periodo di EXPO. Eventi, team building, corsi di formazione, area espositiva temporary, teatro  per riprese video e tv, con integrato un ampio teatro di posa.

II 1 Luglio Art Design Box ospiterà la mostra fotografica Expose You, metti in mostra i volti del futuro,  20 trend setter metropolitani tra i 25 anni di età, giovani, interessanti, multietnici, fortemente popolari sui social network. Stampe - quadri
quadrate in un elegantissimo bianco e nero, in grande formato per mettere in mostra la Milano (e l'Italia) del futuro attraverso le sue persone, i suoi futuri protagonisti. La mostra continuerà idealmente sui social network attraverso una performance live.
CURATORI e ART
Sergio BATTIMIELLO e Pietro GAUDIOSO
Fotografo Marco TESSAROLO


WHAT
ART DESIGN BOX, vicinissimo alle autostrade e alla metropolitana, puo' ospitare eventi privati e aziendali e/o fieristici, è soprattutto un luogo nuovo, innovativo, che coniuga arte e design, in collaborazione con Accademia di Belle Arti di Brera e ADI, Scavolini e Faber, che apriranno le porte di uno speciale calendario fatto di eventi artistici che si integreranno ad una scuola di cucina con un fitto calendario di eventi e show cooking per scoprire tutti i segreti della cucina italiana, spaziando dai piatti tipici, a quelli del benessere, dai dolci, allo street food, assaporando il vero gusto del Made in Italy grazie a una serie di appuntamenti golosi, per la precisione 20, sino a ottobre.
Gli chef presenti coinvolgeranno il pubblico illustrando i piatti delle feste, quelli delle occasioni speciali o per i bambini.

Gli showcooking prenderanno vita nella cucina Motus di Scavolini, firmata da Vittore Niolu, che indaga e interpreta perfettamente il ruolo sociale della cucina contemporanea: non più solo luogo dedicato al cibo ma spazio multitasking, ritrovo intimo per la famiglia e al contempo ambiente dedicato alle relazioni e alla convivialità. Motus sarà dotata di sistema di elettrodomestici composto da piano cottura, forno, lavello e miscelatore della linea Franke by Bruno Barbieri: prodotti dalle prestazioni altamente professionali, frutto del know-how dell'azienda leader mondiale nella produzione di lavelli ed elettrodomestici di alta gamma.

A impreziosire la location ci sarà anche la speciale cappa Arkea di Faber, l'esclusiva cappa-lampadario della linea F-light, la prima con illuminazione a effetto cromoterapia. Grazie agli innovativi faretti LED RGB, Arkea permette di selezionare il colore preferito o di alternare in loop l'ampia cromia di colori, regalando all'ambiente più amato della casa un'atmosfera assolutamente unica.

Per conoscere il calendario degli eventi basta visitare www.faberspa.com o seguire tutti gli aggiornamenti sulla pagina facebook www.facebook.com/FaberCappe oltre che il sito ed i social network di Art Design Box.

Art Design Box esporrà le opere di innumerevoli artisti privati che si succedranno nei mesi e degli studenti dell'Accademia iscritti ai corsi di diploma accademico di primo e secondo livello in Progettazione Artistica per l'Impresa ed in Arte Visive.

In particolare sono previsti tre eventi espositivi, come da seguente calendarizzazione:
- periodo metà Luglio: esposizione di capi di abbigliamento realizzati dagli studenti
dell'Accademia mediante materiali naturali e commestibili;
- periodo metà Luglio/inizio Settembre: esposizione di creazioni di "design industriale" secondo una tematica di successiva definizione;
- periodo inizio Settembre/Ottobre: esposizione delle creazioni degli studenti dei corsi di Arti visive aventi come tema il "food design".

In occasione dell'apertura Art Design Box ospiterà il Lama Gang Chen Rimpoche e a settembre la mostra delle reliquie del Buddha e Arte Sacra Tibetana. Il ricavato andra' alla Help in Action, adozioni a distanza e aiuti a favore delle popolazioni nepalesi.


ART DESIGN BOX, via Achille Grandi 50 a Rho, in corrispondenza uscita MM1 Rho Fiera Milano, raccordi A4 e A8 uscita Expo Triulza, FFSS Alta Velocità fermata Rho Expo.

www.artdesignbox.com
https://www.facebook.com/artdesignbox?ref=hl

Mostra "African style" Palazzo Salmatoris Cherasco Italy

African Style

Dall'arte africana tradizionale all'arte contemporanea

Palazzo Salmatoris, Cherasco (Cn) dal 17 ottobre 2015 al 17 gennaio 2016

Inaugurazione Sabato 17 ottobre 2015 ore 10.30

A cura di Bruno Albertino e Anna Alberghina.

        

La mostra, "African Style. Dall'arte africana tradizionale all'arte contemporanea", vuole offrire - attraverso la fusione di quattro nuclei artistici differenti ma complementari - un ponte immaginario tra la grande scultura dell'Africa nera carica di forza, che ci riporta alle origini, e l'arte contemporanea africana ed occidentale.

Una prima sezione è rappresentata dalla collezione di arte africana tradizionale appartenente ai curatori della mostra, Bruno ALBERTINO ed Anna ALBERGHINA, medici torinesi, grandi viaggiatori e studiosi di arte africana ; accanto a questa saranno esposte una serie di fotografie artistiche, che documentano la vita di popoli africani custodi di tradizioni ancestrali, della fotografa torinese Anna ALBERGHINA e degli americani Tomas D.W. FRIEDMANN e Phil BORGES.

Sarà inoltre presente un settore di arte contemporanea africana curato da Cesare PIPPI.

Infine, il quarto nucleo della rassegna è rappresentato dalle opere di alcuni importanti artisti contemporanei : Ugo NESPOLO, Plinio MARTELLI, Titti GARELLI, Renza SCIUTTO e Marian HEYERDAHL con opere ispirate alla tradizione africana.  Contributo storico di Paolo NOVARESIO e contributo critico di Armando AUDOLI.

L'African style è il complesso delle manifestazioni materiali ed immateriali che definiscono l'estetica africana,un modo di essere e vivere che si esprime principalmente nella scultura sacra e profana,negli ornamenti e nelle decorazioni corporee.L'African style è un sistema dinamico di valori sociali,estetici,funzionali e rituali,che ha profondamente influenzato l'arte ed il modo di vivere del mondo occidentale.

La Mostra sara' corredata da audiovisivi dedicati e catalogo.

lunedì 29 giugno 2015

RICCARDO LANCIOTTO MAGRIS | zwischenraum | 02.07.2015


RICCARDO LANCIOTTO MAGRIS
zwischenraum


inaugurazione giovedì 2 luglio 2015 | ore 21 |

dj-set | FRANCESCO LAURICELLA | BART WOLAND


a cura di Matteo Innocenti


Che cosa è e può essere, ora, una mostra?
Quasi più la consideriamo nella sua potenzialità di interrogativo - o di rischio.
Questa mostra di Riccardo Lanciotto Magris, che si può anche definire un evento, uno show, invece il rischio se lo assume in pieno. 
Il titolo è Zwischenraum (interstizio, con richiamo al traum/sogno del tedesco): stratificazione di immagini, corpi, oggetti per ricreare una situazione totale, in cui arte e vita vengono a coincidere.
Così nella trasfigurazione dello spazio espositivo, nella compenetrazione di tempo passato e presente, può emergere l'opera prima: è l'identità stessa - fuggitiva e divagante - dell'artista.


Piazza San Marco 13 59100 Prato
Tel: 0574071696  Fax: 0574070041
info@lato.co.it
www.lato.co.it

        
orari mostra: dal lunedì al venerdì 10.00_13.00 | 15.00_19.00
ingresso gratuito




venerdì 26 giugno 2015

Dal 28 giugno mostra "Tracce di contemporaneo. Collezioni di Arte italiana da Lucio Fontana alla contemporaneità nelle ville della Brianza" > Villa Filippini, Besana in Brianza

Tracce di contemporaneo
Collezioni di Arte italiana da Lucio Fontana alla contemporaneità nelle ville della Brianza
28 giugno – 6 settembre 2015
Villa Filippini, Besana in Brianza



A partire dal 28 giugno 2015 la splendida Villa Filippini di Besana in Brianza ospiterà il progetto espositivo "Tracce di contemporaneo. Collezioni di Arte italiana da Lucio Fontana alla contemporaneità nelle ville della Brianza", promosso dal Comune di Nova Milanese e realizzato grazie al Bice Bugatti Club, in collaborazione con Heart Pulsazioni culturali. Le suggestive sale della villa presenteranno al pubblico una selezione di lavori di artisti italiani nati tra la fine degli anni Quaranta e il 1960. Personalità molto diverse ed eterogenee che hanno condiviso la scena artistica degli anni Novanta per poi prendere strade differenti. 

Il progetto è stato realizzato in occasione di "Meet Brianza Expo_Fuori Expo in Brianza", iniziativa finanziata da Regione Lombardia e Camera di Commercio di Monza e Brianza, con il coordinamento della Provincia di Monza e della Brianza. "Tracce di contemporaneo. Collezioni di Arte italiana da Lucio Fontana alla contemporaneità nelle ville della Brianza", a cura di Simona Bartolena, presenta una serie di mostre di arte contemporanea allestite nelle splendide cornici di alcune delle più suggestive ville di delizia e sedi storiche della Brianza. 

L'obiettivo è anche quello di valorizzare ulteriormente il patrimonio artistico e culturale del territorio brianteo creando un armonioso dialogo tra opere contemporanee e ville storiche. un tour all'insegna dell'arte, dal Novecento fino ai giorni nostri, che percorre le strade del collezionismo brianteo, insieme alla scoperta di bellezze architettoniche del territorio come lo spettacolare Palazzo Borromeo di Cesano Maderno, la Villa Filippini di Besana in Brianza, la Villa Tittoni di Desio e la Villa Brivio di Nova Milanese

Le opere, capolavori selezionati dalle raccolte private della provincia di Monza e Brianza, verranno esposte nelle varie sedi per nuclei omogenei, affiancando personalità forti e assai note e artisti da riscoprire, mettendo a confronto linguaggi, grammatiche e tendenze stilistiche. Il percorso partirà simbolicamente da Fontana per arrivare fino alla generazione di artisti formatisi negli anni Ottanta. Da Manzoni a Dadamaino, da Bonalumi a Castellani, da Tancredi a Scanavino, da Uncini a Crippa, da Colombo a Grazia Varisco: un vero e proprio viaggio nella storia dell'arte italiana dagli anni Sessanta agli anni Novanta, alla scoperta dei gioielli nascosti delle collezioni private. 

L'itinerario comprenderà anche il Museo di Arte Contemporanea di Lissone, rinomata sede museale del territorio, che per questa importante iniziativa ospiterà nelle proprie sale espositive una selezione di opere del progetto.

Le mostre potranno essere visitate come mostra "diffusa", fruibile come unico percorso, ma anche per singole sedi. Per tutta la durata delle esposizioni saranno organizzati una serie di eventi collaterali che valorizzeranno ulteriormente le sedi coinvolte come luoghi di incontri culturali. Un racconto corale, tra arte e società, culturale ma anche umanissimo, per scoprire una Brianza fuori dai luoghi comuni.

Il progetto "Tracce di contemporaneo. Collezioni di Arte italiana da Lucio Fontana alla contemporaneità nelle ville della Brianza", è stata realizzata in collaborazione con i Comuni di Nova Milanese, Cesano Maderno, Besana in Brianza, Desio e Lissone.

Informazioni
www.traccedicontemporaneo.it

Prezzi
Biglietto cumulativo: 12,00 euro per tutte le sedi (utilizzabile in più giorni)
Biglietto singolo: 5,00 euro 

Sedi, date e orari di apertura:

> Villa Filippini, Besana in Brianza
Indirizzo: Via Viarana, 14 - Besana in Brianza
Date: 28 giugno – 6 settembre 2015 (chiusa dal 10 al 23 agosto)
Giorni e orari di apertura: mercoledì, sabato 10.00-12.00 / 15.00-18.00 | domenica 10.00-12.30 / 15.00-18.00
Aperture serali: 1, 2, 3, 4, 10 e 17 luglio > 20.00-22.00

> Museo di Arte Contemporanea, Lissone
Indirizzo: Viale Padania, 6 - Lissone
Date: 4 luglio – 20 settembre 2015 (chiusa dal 10 al 23 agosto)
Giorni e orari di apertura: mercoledì 10.00-13.00, giovedì 16.00-23.00, venerdì 10.00-13.00, sabato e domenica 10.00-12.00 / 15.00-19.00
Eventi speciali: 16 luglio visita guidata gratuita ore 21.00, 18 luglio inaugurazione del seconda fase del Premio Lissone ore 18,30 con ingresso gratuito, 30 luglio dalle ore 18 visite guidate gratuite alle mostre in corso e concerto alle ore 19.00, 17 settembre visita guidata gratuita ore 21.00.

> Palazzo Arese Borromeo, Cesano Maderno
Indirizzo: Via Borromeo, 41 - Cesano Maderno
Date: 11 luglio – 4 ottobre 2015 (Chiusa per tutto il mese di agosto)
Giorni e orari di apertura: da giovedì a domenica 10.00-18.00
Ogni domenica visite guidate nei seguenti orari : 11.00 - 15.30 – 16.00 – 16.30 – 17.00
Aperture serali: 10 - 18 e 24 luglio 20.30-24.00

> Villa Tittoni, Desio
Indirizzo: Via Giovanni Maria Lampugnani 62 – Desio
Date: 11 luglio – 30 agosto 2015 (chiusa dal 14 al 16 agosto)
Giorni e orari di apertura: per il mese di luglio da martedì a domenica 15.00-18.00, per il mese di agosto da venerdì a domenica 15.00-18.00

> Villa Brivio, Nova Milanese
Indirizzo: Via Giussani, 9, Nova Milanese
Date: 12 luglio – 30 agosto (chiusa dal 10 al 23 agosto) 
Giorni e orari di apertura: da martedì a sabato 9.00-18.00, domenica 9.30-12.30 / 15.00-18.00

Whitelight Art Gallery 6 Luglio 2015 vernissage WHY DO I WANT TO GO TO MARS - personale di Ryts Monet




Whitelight Art Gallery

Via Ventimiglia 1, 20144 Milano
(Linea M2 fermata Porta Genova)

WHY DO I WANT TO GO TO MARS

personale di Ryts Monet
a cura di Martina Cavallarin

6 Luglio - 5 Settembre 2015
inaugurazione 6 Luglio ore 19.00-24.00
ore 20.00 dj set di Ryts Monet



Ryts Monet è un giovane artista tra i più singolari e interessanti del panorama artistico italiano con una formazione istituzionale consolidata, esposizioni, premi e residenze internazionali.

Artista ricercatore, trasversale e linguisticamente duttile, muove la sua ricerca utilizzando differenti strumenti e interessanti quanto singolari derivazioni. Il suo interesse si focalizza sui fenomeni sociali, politici, economici della società contemporanea coniugando una ricerca estetica dedicata e densa a una concettualità misurata che si esplica attraverso installazioni, collage, suono, video, fotografia, elaborazione di dati raccolti attraverso il web e riorganizzati in un sistema di segni ad alto tasso di contaminazione che sempre si accrescono per serie progettuali che indagano in maniera diacronica e sincronica fenomeni culturali e trasformazioni associative.

Il tema del doppio, della scansione temporale, dell'assurdo costituiscono una costante del suo lavoro pervaso da sottile ironia e trasgressiva quanto ficcante indagine concettuale.
La sua ricerca si concentra sullo sviluppo del discorso critico della situazione contemporanea dell'uomo. 

L'indagine esplora le tematiche scaturite dalla Guerra Fredda, i fallimenti e il labirinto di fantasie, di intenzioni e di visioni prodotte dalla propaganda massificata a sfondo politico attraverso l'individuazione di topos, categorie, argomenti e icone antiche e contemporanee che fluiscono intorno a noi. Contestazioni, illusioni, progetti interstellari, manovre sociali, geopolitiche ed economiche a sfondo totalizzante sono dispositivi che Ryts Monet usa e riordina per costruire le sue opere. 

© Martina Cavallarin

www.whitelightart.it 

Orari: mercoledì dalle 16.00 alle 20.00 - su appuntamento +39 349 5509403 info@whitelightart.it 

Ostuni (Br). Galleria OrizzontiArteContemporanea. Tina Sgrò_ANIMAE LUX_1 luglio 2015


ANIMAE LUX
OPERE di Tina Sgrò

a cura di Gabriella Damiani

GALLERIA ORIZZONTI ARTE CONTEMPORANEA

SPAZIO PURGATORIO
Via Alfonso Giovine
Centro Storico
Ostuni

1 – 15 LUGLIO 2015

VERNISSAGE  MERCOLEDI' 1 LUGLIO 2015
ORE 19:30


Dopo diversi successi seguiti alla Targa d'Oro del Premio Arte Mondadori e dopo tanta strada percorsa nell'ambiente dell'arte contemporanea, l'artista calabrese Tina Sgrò torna ad esporre le sue opere presso la Galleria Orizzonti Arte Contemporanea di Ostuni che con la sua mostra "Animae Lux" inaugura quest'anno nuovamente lo Spazio Purgatorio.

Animae Lux è una mostra rappresentativa di tutto il lungo lavoro maturato in questi anni dell'artista; più di 15 opere di vari formati che portano prepotentemente l'attenzione del fruitore sulla forza della luce, sui suoi bagliori accecanti, sui chiari e oscuri ottenuti con un fare sapiente del pennello veloce; la luce che svela segreti e angoli bui, che regala un'anima  a quel passato dolente, intriso di sentimenti ed emozioni.
La Luce, da sempre, protagonista assoluta delle opere di Tina Sgrò.

Ecco come Rolando Bellini descrive il lavoro dell'artista:

Tina Sgrò, semplicemente, come dicessi: Francesco De Sanctis o Arnold Böcklin. Non trovo titolo migliore per presentarla. Per presentarla e introdurre alle sue "stanze dipinte". Perché, di fatto, lei è la pittura, questo suo dipingere filamentoso e lieve, d'una indicibile leggerezza e al contempo d'una carnale grevità, d'un fremito emotivo e di un sognante lirismo. E al tempo stesso di realtà pungente. (…)

 

Inopinati ritorni, sommessamente alimentati da un fascio di istanze che non si debbono pronunciare, che fanno vibrare e oscillare come fili d'erba i segni, le tracce del pennello, caricandoli di senso. Impensabili sconfinamenti oltre i confini della realtà, che paiono lì per accadere a un universo mondo parallelo, solitamente occulto, su cui si sono incamminati artisti come Rodin o Matisse, sulle tracce di Paul Gauguin e Vincent Van Gogh (…)

La memoria e il sogno, il freddo registro d'ogni cosa che ne scandisce un inventario cartesiano e l'animazione emozionale, turbata e sentimentale, d'ogni spazio che all'improvviso pare prendere fiato, sembra sospirare confessando ardori e sogni indicibili che fluttuano nell'aria assieme a sbuffi di polvere e il fantasma incorporeo del desiderio, facendo sorridere l'austero dottor Sigmund Freud (…)

Il brusio di queste e di altre presenze pur invisibili riempie gli interni alitanti, animosi e sentimentali di Tina Sgrò, dando vita alla sua pittura lucente e umbratile, perlacea, grigia e nera (perché nasconderlo? Il primo nome che sovviene è quello di Velazquez, seguito a ruota da Monet); una pittura arrossata dai rosa: l'antico, l'osceno, rosa acceso con esplosioni di rosso, e il nostalgico, il rosa d'una scolorita tenda di tulle, gonfia di vento e di ricordi; una pittura di sensazione e di virtuosismo che non si sottrae allo scontro, in vero frontale, con la cruda realtà esistenziale (…)

E allora queste stesse stanze dipinte da Tina finiscono per ricordarmi l'azzardo scottante imbastito da Michel Foucault quand'egli tenta di smantellare una costruzione costrittiva e ambigua come quella che assedia da ogni lato termini come "sesso" e "sessualità". Gli stessi, a ben vedere, che animano, che scaldano fino all'eccitazione questa pittura di Sgrò. E ne fanno espressione di punta, di primissima linea sulla scena artistica contemporanea.



ANIMAE LUX
OPERE di TINA SGRO'

Vernissage:
MERCOLEDI' 1 LUGLIO 2015 ORE 19:30

Dal 1 al 15 LUGLIO 2015

ESPOSIZIONE:
SPAZIO PURGATORIO
c/o CONVENTO DELLE MONACELLE
Via Alfonso Giovine (centro storico)
72017 OSTUNI

Orario: tutti i giorni 10 - 22


VENDITA E RELAZIONI ESTERNE
GALLERIA ORIZZONTI ARTE CONTEMPORANEA
Piazzetta Cattedrale (centro storico)
72017 Ostuni (Br)

Tel. 0831.335373 – Cell. 348.8032506
E-mail: info@orizzontiarte.it
Web: www.orizzontiarte.it
F: OrizzontiArteContemporanea

giovedì 25 giugno 2015

Mostra "Messaggi Universali" a Forte dei Marmi


“MESSAGGI UNIVERSALI”


La visione della natura del rapporto umano, concepita dal vertice verso il centro, si insedia in una direzione che verte sulla comunicazione. 

Piero Garibaldi, in qualità di coadiutore di mostra, annuncia “MESSAGGI UNIVERSALI” personale di pittura di Maria Rita Vita, 1- 13 Luglio,  presso il Logos Hotel di Via Mazzini 153 a Forte dei Marmi.

Il contesto espositivo, a cura di Claudia Baldi, visitabile tutti i giorni dalle 9 alle 23, qualifica le caratteristiche di un'alternanza, tra riflessione e distrazione, che si riferisce nei passaggi della conversazione. 

La definizione di un'interazione, nel contatto tra individui, si concentra sull'incidenza del messaggio intercorso. Nel processo è situata una verifica che, volontaria o incosciente, ha prodotto un risultato della relazione.

La motivazione che anima la collezione Vita “The Art of the wearing art” e l'inaugurazione di Domenica 5 Luglio, prevista alle 21:30, vuole che la pittrice si sia tutt'altro che barricata tra le pareti delle torri del Castello di Sarzanello, senza difendersi nel classicismo fiorentino respirato al Gruppo Donatello, ma che si affacci sulla spiaggia di Forte dei Marmi esprimendo un dialogo coerente nel rapporto con la globalità nella quale talvolta il vanto, di estro e talento, è maschera che nasconde l'incomprensione.

Il Museo Ugo Guidi, il Comitato Archivio Artistico Documentario Gierut, ASART e l'Ass.ne Amici del Museo Ugo Guidi patrocinano l'evento in attesa del primo impegno autunnale che la vedrà partecipe in “FIRENZE EXPO 2015”.



Associazione “Amici del Museo Ugo GuidiOnlus”
Via M. Civitali, 33 - 55042 FORTE DEI MARMI (LU)
c/o MUSEO UGO GUIDI
tel. 348/3020538        www.ugoguidi.it               e - mail: museougoguidi@gmail.com


Google
 

Ultime dai news-blog del CorrieredelWeb.it

Lettori fissi

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI