Cerca nel blog

giovedì 30 aprile 2015

M4A - MADE4ART, Milano: mostra "Roberto Grillo. L’Aquila e Oltre " - con gentile richiesta di segnalazione

Roberto Grillo. L'Aquila e Oltre

a cura di Elena Amodeo e Vittorio Schieroni


M4A - MADE4ART, Milano
6 - 16 maggio 2015

Inaugurazione mercoledì 6 maggio, ore 18.30


Made4Art, spazio, comunicazione e servizi per l'arte e la cultura, presenta una mostra personale dell'artista e fotografo Roberto Grillo (L'Aquila, 1962) a cura di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo con una selezione di lavori appartenenti alle serie Fotografia Miopizzata e Fili.

Le immagini fotografiche di Roberto Grillo, realizzate impiegando lenti per correggere la sua miopia in grado di distorcere e rendere imprecisati le figure e gli oggetti ritratti, appaiono volutamente prive di contorni definiti, con una particolare tensione all'astrazione ed effetti pittorici nella resa delle forme e dei colori, tecnica da lui ideata ed elemento di riconoscibilità di grande originalità.

Le sue Fotografie Miopizzate, nate da un sentimento di rifiuto nei confronti delle immagini di desolazione che caratterizzano L'Aquila e il territorio abruzzese dopo il devastante terremoto del 2009, hanno in seguito indagato altri luoghi e situazioni diventando la sua modalità espressiva di riferimento: gli edifici, i luoghi e le persone ci svelano la loro anima attraverso gli scatti volutamente sfocati dell'artista, un particolare modo di osservare il mondo circostante in netta contrapposizione con la tendenza attuale della fotografia, troppo spesso appiattita sulla ricerca di una sterile perfezione tecnica e formale.

La tendenza all'astrazione del fotografo aquilano è ancora più marcata nelle opere appartenenti alla serie Fili, con una resa dei soggetti ancora più sfumata e velata tanto da rendere indistinto ogni riferimento spaziale e temporale: linee di colore si incontrano, incrociano e contrastano armonicamente in una composizione delicata e onirica, per raggiungere il tema universale della rappresentazione, in chiave astratta, di ogni sentimento.

L'Aquila e Oltre, con inaugurazione mercoledì 6 maggio, rimarrà aperta al pubblico fino al 16 dello stesso mese. La mostra è inserita nella piattaforma progettuale M4E - MADE4EXPO, che riunisce tutti gli eventi organizzati da Made4Art e da realtà milanesi partner nel periodo di Expo Milano 2015; M4E - MADE4EXPO è un evento ExpoinCittà.

 

Roberto Grillo è nato a L'Aquila nel 1962. Artista operante nel campo della fotografia, inizia la sua carriera già nel 1980, diventando fotografo professionista cinque anni dopo.

La sua attività negli anni si è sviluppata in diverse direzioni: dalla fotografia di reportage, sport, teatro, ritratto e ambiente alla fotografia di matrimonio e cerimonia, con riconoscimenti e premi come l'International Professional Photographer (IPP), il Qualified Italian Photographer (QIP), la finale nazionale del Fotolibro Kodak Orvieto Fotografia 2009, il Premio Internazionale di Fotografia di Reportage Ischia 2009, il Premio Hombres 2009 e il Premio Parco Majella 2009. I suddetti premi sono stati ottenuti a seguito della pubblicazione di sue fotografie sul terremoto de L'Aquila del 6 aprile 2009 sulle più importanti testate nazionali e mondiali, tra cui le copertine di: The New York Times, The Washington Post, The Times, Corriere della Sera, Il Sole 24 ORE.

Diverse le pubblicazioni monografiche dedicate al suo lavoro e oltre trenta le esposizioni personali in Italia e all'estero; si citano le mostre Grandi cuscini che fanno la guerra, L'Aquila 6 aprile 2009, La Cultura della Tolleranza, Volti e segni di un terremoto tenutasi presso il Complesso del Vittoriano a Roma nel 2013, Il Giusto e l'Errore al Palazzetto dei Nobili a L'Aquila nel 2014.

Roberto Grillo. L'Aquila e Oltre
a cura di Vittorio Schieroni ed Elena Amodeo

6 - 16 maggio 2015 | inaugurazione mercoledì 6 maggio, ore 18.30
Martedì - venerdì ore 10 - 13 e 16 - 19, lunedì e sabato 16 - 19

M4A - MADE4ART
Via Voghera 14 - ingresso da Via Cerano, 20144 Milano
Info:
www.made4art.it, info@made4art.it, t. +39.02.39813872

Mostra inserita nel progetto M4E - MADE4EXPO

 

MURI A MILANO, una mostra di Fulvio Michelazzi dal 4 maggio alla Biblioteca Sormani di Milano

MURI A MILANO
di Fulvio Michelazzi

Dal 5 al 16 maggio 2015
Spazio Espositivo 
Piano terreno della Biblioteca Sormani, Corso di P.te Vittoria 6 Milano

Lunedì-Sabato 9.00-19.20 
Ingresso libero

Inaugurazione Lunedì 4 maggio alle ore 18.00


... nel ciclo di opere dedicate dall'autore Fulvio Michelazzi ai muri di Milano. Egli utilizza la fotografia, tecnica il cui significato etimologico, com'è noto, è letteralmente "scrittura di luce", ma, in questo caso, si potrebbe dire che è quasi esclusivamente l'apoteosi dell'azione della luce a fare l'immagine, come del resto è stato vero fin qui per tutte le esperienze visive di Michelazzi.

Del resto la luce è il mezzo che l'autore conosce meglio, poiché lo maneggia e lo gestisce con grande efficacia espressiva ogni sera a teatro*. È il sapiente utilizzo delle diverse fonti di luce, più o meno radenti e vicine, più o meno violente e crude, a fare esplodere il potenziale materico e cromatico dei particolari di pareti esterne che egli sceglie come soggetto della propria inquadratura...

Il fulcro che orienta la ricerca di Michelazzi è l'attenzione materica al corpo silenzioso dei muri, alla loro sostanza varia, sfuggente e incontrovertibile, un'attenzione vissuta con una tensione che, mentre svela un pullulare di vita laddove si potrebbe comodamente giurare che vi sia un lago d'inerzia, fa spuntare negli occhi di chi guarda inattesi polpastrelli.

Da "I muri hanno qualcosa di irresistibile" di Elisabetta Longari, docente di Storia dell'Arte Contemporanea, Accademia di Brera   
*Fulvio Michelazzi fa parte di PACTA . dei Teatri, compagnia che segue la stagione teatrale del Teatro Oscar di Milano e da anni segue il disegno luci dei loro spettacoli.


4 mostre d'arte al Superstudio - SPECIAL OPENING FOR EXPO2015






PRESENTA

In occasione di Expo 2015
una serata speciale con
4 appuntamenti dedicati all'arte
:

• ISLAMOPOLITAN
• IMAGINATION
• TERZO PARADISO - COLTIVARE LA CITTA'
• DOLLS/COLORFUL!


Lunedì 4 Maggio 2015
dalle ore 18:00
SUPERSTUDIO PIU' | Via Tortona 27 - Milano


Bollicine by Prosecco Valdo


Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
ISLAMOPOLITAN
ISLAM+COSMOPOLITAN - COLLETTIVA.

Curatori Khalid Shafar e Giuseppe Moscatello.
Presentato dal Maraya Art Centre e 1971 Design Space, arriva da Sharjah, eletta Islamic Cultural Capital del 2014, piccolo emirato ad est di Dubai, la straordinaria mostra Islamopolitan.
Sono presenti autor
i di dodici nazionalità con opere che interpretano in modo contemporaneo i rituali dell'antica cultura con furniture design, gioielli, fotografia, video, arte, installazione, oggetti, tappezzerie, tappeti, fashion design, ceramica e installazioni sonore.
Fino al 14 maggio.
Un'iniziativa del Sharjah Investment and Development Authority (Shurooq). 


IMAGINATION
DIALOGUES BETWEEN ART AND DESIGN
COLLETTIVA
.

Curatori Gisella Borioli e Lella Valtorta.
Quando designer eclettici e artisti cercano per vie parallele una via non ovvia e non banale per portare bellezza nelle case. Le opere di Flavio Lucchini trovano analogie, corrispondenze, riflessi nei pezzi unici o limited edition di Dilmos, importante galleria milanese ed editore di straordinario art-design o nella scultura luminosa di Slideart.
Completano la mostra i mobili visionari del gruppo di designer di Mamadorè-Expositore, il prezioso cristallo inciso di Turelli Studio e i pezzi numerati e firmati in legno massello di Hand Artis Fabrica. Raccontano una storia di coraggio i pezzi hand-made di Tacloban Prevails nati dal recupero dei residui lasciati dal tifone Haiyan nelle Filippine.




Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata
Terzo Paradiso - Coltivare la Città
SERATA SPECIALE CON VISITE GUIDATE

Sul Roof di Superstudio la grande installazione "Terzo Paradiso - Coltivare la Città" di Michelangelo Pistoletto nata su progetto di n.o.v.a.civitas, si trasforma da orto urbano in una risaia che racconterà attraverso convegni, dibattiti, w
orkshop, performance la relazione tra design, nutrimento, archi­tettura e consumi sostenibili. Artisti e creativi, architetti e designer, intellettuali e istituzioni, sa­ranno impegnati per tutta la durata di Expo in un percorso formativo che ha come fulcro simbolico proprio il chicco di riso.
Dolls/Colorful!

Moda, arte, design. Ecco il fil rouge che collega Superstudio con Fidenza Village. Nella stagione più "colorful" dell'anno, Flavio Lucchini espone in art.box, la window gallery di Via Tortona 27 bis, le "Dolls", sculture multicolore, ingenue e ironiche.
La presenza di Lucchini continua nelle strade di Fidenza Village fino al 14 maggio, dove altre gioiose Dolls, con i loro colori pop, invitano ad una shopping- experience con uno sguardo sull'arte contemporanea.



Questo testo viene mostrato quando l'immagine è bloccata


Bollicine d'artista per l'evento: Valdo Brut Rosè Floral Edition. Grande energia e fresca eleganza per Floral, la nuova bottiglia limited edition per Superstudio firmata dall'estro creativo di Fabrizio Sclavi.
 


Antonello Colonna ospita David LaChapelle

Antonello Colonna ospita David LaChapelle
Dopo il diluvio l'Arte Bianca, Omaggio alla Cucina Italiana
di Antonello Colonna per la vernice della mostra di David LaChapelle
"After the Deluge".

Antonello Colonna Open - Palazzo Esposizioni Roma

28.04.2015_ Antonello Colonna Open, la cornice di Roma per David LaChapelle; nella serata di ieri lo Chef ha fatto gli onori di casa con un trionfo di pasta esaltata dai sapori del territorio romano"i romanissimi" in cui Colonna ha riunito con maestria, l'Arte Bianca della cucina, l'amore per la tradizione italiana e il linguaggio della romanità.

Una serata incontro fra tradizione del territorio romano e arte contemporanea.
Antonello Colonna dichiara: "Ospitare le opere di LaChapelle mi emoziona e mi entusiasma.  Come sostiene il curatore Gianni Mercurio, le sue opere "grattano le superfici, oltre lo sguardo" e anch'io, nella mia cucina, ho sempre cercato di arrivare al cuore delle cose, senza scorciatoie.  L'arte bianca è l'arte della pasta, delle cose semplice e vere perché, grattando la superficie, si arriva proprio alla cucina popolare; fatta di quei sapori e di quei profumi che non smetteranno mai di emozionare". 

"After The Deluge"  di David LaChapelle sarà ancora ospite dello Chef negli spazi dell'Antonello Colonna Resort di Labico, dove saranno allestite 12 opere dell'artista statunitense in Fuori Salone da maggio a settembre 2015.

Antonello Colonna Resort  a Labico – Parco di Vallefredda  è uno spazio intimo e aperto, un connubio di radici e sperimentazioni, un luogo dell'anima dove le passioni trovano continuamente nutrimento, un resort fuori da ogni etichetta, un non luogo che stupisce e avvolge, dove godere della maestria dell'accoglienza.

mercoledì 29 aprile 2015

DAIKIN sponsor tecnico della mostra “Il Principe dei Sogni" a Palazzo Reale, Milano



Daikin sponsor tecnico della mostra "Il Principe dei Sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino" a Palazzo Reale, Milano

La tecnologia Daikin garantirà il clima ideale ai venti arazzi del '500 che raffigurano la storia di Giuseppe narrata nella Genesi.


Milano, 29 aprile 2015 – Daikin, multinazionale giapponese leader mondiale nei sistemi di climatizzazione, annuncia il proprio impegno in qualità di sponsor tecnico della mostra de "Il Principe dei Sogni. Giuseppe negli arazzi medicei di Pontormo e Bronzino" a Milano.

Dal 29 aprile fino al 23 agosto 2015 a Milano, presso la Sala delle Cariatidi di Palazzo Reale, sarà possibile ammirare l'intera collezione di 20 arazzi, commissionati da Cosimo I de' Medici tra il 1545 e il 1553, che descrivono alcune scene di vita del patriarca biblico Giuseppe. La mostra, a cura di Louis Godart, permette di ammirare, per la prima volta dopo 150 anni e in occasione di EXPO2015, l'intera collezione che nel 1882 venne divisa per volere dei  Savoia tra Firenze e il Palazzo del Quirinale.

Gli arazzi, che nel corso degli anni hanno subito vari interventi di restauro, rappresentano una delle più alte testimonianze dell'artigianato e dell'arte rinascimentale: per garantire la corretta conservazione di queste preziose opere d'arte e di storia, il Comune di Milano ha individuato in Daikin il partner tecnico per il controllo del clima negli spazi espositivi. Gli arazzi necessitano infatti di condizioni ambientali controllate e di una distribuzione dell'aria attenta all'aspetto conservativo delle opere e per queste ragioni la progettazione della soluzione è stata affidata al professore Cesare Maria Joppolo, ordinario presso il Dipartimento di Energia del Politecnico di Milano.

La soluzione adottata consiste in un intervento temporaneo e uno definitivo. Il primo consiste nell'installazione di un sistema Daikin VRV IV che, grazie alla funzione VRT, è in grado di adeguare la temperatura di evaporazione delle unità interne al fine di variare la temperatura di uscita dell'aria, elemento indispensabile in questa applicazione. Dopo una serie di accurati test condotti presso il laboratorio del Politecnico di Milano si sono potute definire le caratteristiche del sistema di distribuzione dell'aria in ambiente, attività resa più semplice grazie alla decisione di utilizzare unità interne VRV dotate di ventilatore inverter. Il sistema VRV IV sarà interamente smontato e recuperato alla fine dell'evento. L'intervento definitivo consiste nella sostituzione dei fan-coil esistenti a servizio della sala, con altri di nuova generazione. I fan-coil saranno donati da Daikin Italy al Comune di Milano.
 
"La scelta di Daikin come partner tecnico di questa mostra di portata internazionale e di eccezionale rilevanza culturale, storica e artistica ci rende orgogliosi. Da sempre la nostra azienda si impegna a sostenere iniziative a favore della collettività in cui opera, mettendo a fattore comune competenze e tecnologie.  La collaborazione con Palazzo Reale si inserisce inoltre in un percorso di collaborazione sempre più stretta tra Daikin e il mondo dell'arte e del design, che conta già importanti progetti con il Museo del Novecento, la Biennale di Venezia e la Triennale di Milano" commenta Takayuki Kamekawa, Presidente e Amministratore Delegato di Daikin Italy.



Daikin
Daikin Industries Ltd. è la multinazionale giapponese leader mondiale nei sistemi di climatizzazione per applicazioni residenziali, commerciali e industriali. Tutte le soluzioni di Daikin sono caratterizzate da tecnologie che mirano al risparmio energetico e alla riduzione delle emissioni di CO2 come ad esempio i sistemi in pompa di calore ad alta efficienza energetica. In Europa è presente dal 1973 con stabilimenti produttivi in Belgio, Repubblica Ceca, Italia e Germania, Turchia e UK. Daikin Air Conditioning Italy SpA opera in Italia dal 2002 e oggi è leader di settore. Da dicembre 2010 Daikin Italy opera nel mercato del riscaldamento con i sistemi a marchio Rotex e una divisione dedicata. Grazie agli innovativi sistemi in pompa di calore, che si caratterizzano per la massima efficienza energetica, l'azienda è diventata partner CasaClima, agenzia di Bolzano che si occupa della certificazione energetica degli edifici.  Nell'anno fiscale 2013 DIL, Daikin's holding company, ha registrato un fatturato di 13,6 miliardi di euro, con un profitto di 1,18 miliardi di euro. L'anticipazione sulla chiusura dell'anno fiscale 2014 mostra una crescita del 9% sul fatturato, pari a 14,9 miliardi di euro, con un incremento del profitto del 21%, con 1,45 miliardi di euro. Nata nel 1924, nel 2014 Daikin ha festeggiato 90 anni di successi e di attenzione a innovazione, sostenibilità e responsabilità ambientale.


--
www.CorrieredelWeb.it

Mostra Marta Czok alla galleria Edarcom Europa

MARTA CZOK | OPERE RECENTI

 

Sabato 9 maggio 2015 alle 17, presso la galleria d'arte Edarcom Europa in via Macedonia 12/16 a Roma, sarà inaugurata una nuova mostra personale dedicata all'artista Marta Czok. 

Le opere raccolte all'interno della mostra fanno parte dell'ultima produzione dell'artista inglese di origini polacche da anni attiva in Italia. 

Si tratta di dipinti intimisti, che raffigurano scene di vita quotidiana, familiare, istantanee di un immaginario in cui il mondo della fantasia prende vita, come nelle scene che raffigurano i bambini e i loro giocattoli, improvvisamente animati. 

Tra le sue mostre più recenti meritano una particolare segnalazione le personali: I bambini nella guerra e nella Shoah a Palazzo Ferrajoli (Roma, 2009) e a Palazzo Antico Ghetto (Padova, 2011); About Us, sul tema dell'umanità, a Palazzo Zuckermann (Padova, 2011) e Palazzo Zenobio (Venezia, 2012); Dietro le quinte, mostra sul potere e i suoi abusi, presso le Scuderie Aldobrandini (Frascati, 2012); Icons&Idols, mostra multimediale presso il MACRO Testaccio di Roma - La Pelanda, in collaborazione con Jacek Ludwig Scarso ed Elastic Theatre di Londra (Roma, 2013); la mostra antologica presso il Castello di Calatabiano organizzata dal MACS, Museo Arte Contemporanea Sicilia (Catania, 2014).

La mostra sarà visibile fino a sabato 23 maggio.

INFORMAZIONI

MOSTRA: Marta Czok | Opere recenti
PERIODO: 9 – 23 maggio 2015
ORGANIZZAZIONE: Galleria Edarcom Europa
INDIRIZZO: Via Macedonia, 12/16
ORARIO: LUN – SAB 10,30/13,00 – 15,30/19,30
INFO: 06.7802620 - www.edarcom.it

APERTA 1 MAGGIO | 2/3 MAGGIO attività didattiche GRATUITE per famiglie > mostra "Capolavori della Johannesburg Art Gallery. Da Degas a Picasso" > Pavia, Scuderie del Castello Visconteo

Capolavori della Johannesburg Art Gallery da Degas a Picasso



Fino al 19 luglio 2015
Pavia, Scuderie del Castello Visconteo


Venerdì 1 MAGGIO: mostra aperta dalle 10.00 alle 20.00
Sabato 2 MAGGIO e domenica 3 MAGGIO: attività didattiche GRATUITE per le famiglie!


> Speciali pacchetti promozionali per visitare la mostra "gustare" la città di Pavia!









Pablo Picasso "Testa di arlecchino II", 1971
Johannesburg Art Gallery, Johannesburg ©Succession Picasso by SIAE 2015


Prosegue con successo la mostra  "Capolavori della Johannesburg Art Gallery. Da Degas a Picasso" in corso alle Scuderie del Castello Visconteo di Pavia fino al 19 luglio 2015. In occasione de La Festa dei Lavoratori, venerdì 1 maggio, la mostra resterà aperta al pubblico dalle ore 10.00 alle ore 20.00.


Un'ottima occasione per ammirare oltre sessanta opere, tra olii, acquerelli e grafiche, che portano le firme di alcuni dei principali protagonisti della scena artistica internazionale del XIX e del XX secolo: da Edgar Degas a Dante Gabriel Rossetti, da Jean Baptiste Corot a Alma-Tadema, da Vincent Van Gogh a Paul Gauguin, da Antonio Mancini Paul Signac, da Pablo Picasso a Francis Bacon, da Roy Lichtenstein a Andy Warhol e molti altri.

Inoltre sabato 2 maggio alle ore 15.00 e domenica 3 maggio alle ore 11.00 tutte le famiglie con bambini dai 5 agli 11 anni potranno partecipare al laboratoro didattico gratuito "Il filo del viaggio" a cura dell'Associazione culturale ARTpiù creative projectUn'ottima occasione per trascorrere insieme una giornata all'insegna dell'arte e per consentire anche ai più piccoli di scoprire, attraverso attività creative e stimolanti, i capolavori della Johannesburg Art Gallery. 

Le attività didattiche sono gratuite*si accede con il biglietto d'ingresso alla mostra ed è necessaria la prenotazione ai numeri 0382 33676 / 02 36638601. La durata del laboratorio è di circa 60 minuti e per ogni attività saranno ammessi al massimo 30 bambini. 
(*Con l'intento di diffondere la cultura nella maniera più accessibile, l'Associazione ARTpiù creative project propone visite guidate e attività didattiche gratuite per le quali sono gradite libere donazioni che consentano di far fronte alle spese necessarie per l'attuazioni di tali attività).
I laboratori didattici per famiglie proseguiranno per tutto il corso della mostra. Il calendario completo è disponibile sul sito www.scuderiepavia.com.

Per tutta la durata della mostra, Me in Italy propone una serie di pacchetti promozionali che abbinano la visita alla mostra alla scoperta delle bellezze artistiche e delle prelibatezze del territorio pavese al fine di trascorrere una o più giornate all'insegna dell'arte, del gusto e del relax. Tutti i dettagli dei pacchetti promozionali sono disponibili sul sito www.me-in-italy.com.


LA MOSTRA
Dal 21 marzo al 19 luglio 2015 le Scuderie del Castello Visconteo di Pavia presentano "Capolavori della Johannesburg Art Gallery. Da Degas a Picasso".
La mostra è ideata, prodotta, organizzata da ViDi in collaborazione con il Comune di Pavia e la Johannesburg Art Gallery, con il patrocinio del Consolato Generale del Sudafrica di Milano e realizzata con la consulenza scientifica di Simona Bartolena.

Aperta al pubblico nel 1910, la Johannesburg Art Gallery vanta una collezione di altissima qualità dal punto di vista del patrimonio artistico. Le sale delle Scuderie di Pavia avranno il privilegio di ospitare un nucleo importante di capolavori provenienti da uno dei più significativi musei d'arte del continente africano, offrendo al pubblico un'occasione unica per scoprire e conoscere da vicino una raccolta di opere difficilmente visibile in altre sedi.

L'esposizione presenta oltre sessanta opere, tra olii, acquerelli e grafiche, che portano le firme di alcuni dei principali protagonisti della scena artistica internazionale del XIX e del XX secolo: da Edgar Degas a Dante Gabriel Rossetti, da Jean Baptiste Corot a Alma Tadema, da Vincent Van Gogh a Paul Gauguin, da Antonio Mancini Paul Signac, da Pablo Picasso a Francis Bacon, da Roy Lichtenstein a Andy Warhol e molti altri.

Il percorso espositivo, diviso in sezioni cronologiche e tematiche, permetterà ai visitatori di percorrere un viaggio nella storia dell'arte dalla metà del XIX secolo fino al secondo Novecento, spaziando dall'Europa agli Stati Uniti fino al Sud Africa in un racconto che si sposta tra momenti storici, luoghi e linguaggi artistici diversi.

La mostra, oltre a presentare un'ottima selezione di opere di grandi Maestri, consentirà al pubblico di scoprire l'affascinante storia della Johannesburg Art Gallery. Principale protagonista della nascita e della formazione della collezione museale fu Lady Florence Phillips, moglie del magnate dell'industria mineraria Sir Lionel Phillips. Donna dal grande fascino, a sua volta collezionista, convinta che la sua città dovesse avere un museo d'arte, persuase il marito e alcuni magnati dell'industria a investire nel progetto. Determinata a portare avanti la sua idea, Lady Phillips vende un diamante azzurro regalatole dal marito per acquistare i primi lavori. Hugh Lane, altra grande personalità della scena culturale anglosassone, la aiuta nell'impresa, suggerendole possibili acquisizioni. Sin dalla sua apertura il museo presenta una selezione di opere di straordinaria qualità e modernità, un nucleo arricchitosi poi negli anni grazie a nuove acquisizioni e donazioni.  

Per tutta la durata dell'esposizione una serie di attività didattiche e visite guidate per bambini e adulti permetteranno di approfondire le splendide opere esposte nelle sale delle Scuderie del Castello Visconteo.
..................................................................................................................

Titolo
Capolavori della Johannesburg Art Gallery
da Degas a Picasso

Date
21 marzo – 19 luglio 2015

Sede
Scuderie del Castello Visconteo
Viale XI Febbraio, 35
27100 Pavia

Orari
Dal lunedì al venerdì: 10.00 – 19.00
Giovedì: 10.00 – 22.00
Sabato, domenica e festivi: 10.00 –  20.00

Sabato 5 aprile e domenica 6 aprile: 10.00 – 20.00

(La biglietteria chiude un'ora prima)

Biglietti
Intero: 12,00 euro (Audioguida inclusa nel prezzo)
Ridotto: 10,00 euro (Audioguida inclusa nel prezzo)
over 65 anni, ragazzi dai 13 a 18 anni, gruppi (min 15 max 30 persone), Soci Touring Club Italiano muniti di tessera in corso di validità, Iscritti FAI muniti di tessera in corso di validità.
Ridotto speciale: 9,00 euro (Audioguida inclusa nel prezzo)
Studenti dell'Università di Pavia muniti della propria Ateneo Card o del documento d'iscrizione all'Università, Possessori della My Museum Card
Ridotto scuole e bambini: 5,00 euro Gruppi di scolaresche, bambini dai 6 ai 13 anni
Gratuito: disabili, accompagnatori disabili, giornalisti muniti di tesserino dell'Ordine dei Giornalisti con il bollino dell'anno in corso, accompagnatori gruppo adulti (uno per gruppo), accompagnatori scolaresche (due per gruppo), bambini under 6 anni, guide della Lombardia munite di patentino.

Con il biglietto della mostra puoi visitare anche i Musei Civici di Pavia a prezzo ridotto negli orari di apertura indicati sul sito www.museicivici.pavia.it

Informazioni e prenotazioni



Informazioni e prenotazioni pacchetti promozionali e turistici

Mostra personale GR | Giovanna Ricotta a Palazzo Pretorio di Cittadella (PD) - Dal 6/6 al 30/9


GR | GIOVANNA RICOTTA

A cura di Guido Bartorelli, Silvia Grandi


6 Giugno – 30 settembre 2015
PALAZZO PRETORIO
 Cittadella (PD)



Sabato 6 Giugno alle ore 18, Palazzo Pretorio, dopo i restauri durati quasi due anni, torna a volgersi alla ricerca artistica di più stretta attualità inaugurazione dall'affascinante personale GR|Giovanna Ricotta, una delle artiste di maggior rilievo all'interno del panorama della video arte a livello nazionale ed internazionale.

La mostra, a cura di Guido Bartorelli e Silvia Grandi, è realizzata dalla Fondazione Palazzo Pretorio Onlus, con la collaborazione del Comune di Cittadella, patrocinata dal Dipartimento delle Arti dell'Università di Bologna e dal Dipartimento dei Beni Culturali dell'Università degli Studi Di Padova e con la sponsorizzazione di Metalservice s.p.a..

GR | Giovanna Ricotta presenta in anteprima l'installazione inedita site-specific Non sei più tu (2015), creata appositamente per la cornice di Palazzo Pretorio, oltre ai tre importanti lavori realizzati dall'artista per spazi museali e fondazioni (Toilette, 2008; Fai la cosa giusta, 2010; Falene, 2012) composti da fotografie, video, installazioni e sculture, il tutto  organizzato secondo un progetto coerente e allo stesso tempo molto complesso.

In particolare il cuore della mostra sarà l'installazione Non sei più tu (2015): una singolare scultura di marmo nero, dal design sinuoso ed essenziale, un'urna che custodisce un prezioso nucleo occultato alla vista del pubblico che rappresenta una sorta di sé interiore dell'artista composto da polvere di graffite, chiuso da un copricapo/coperchio che solo alla sua apertura svela l'incisione in oro del logo GR, la traduzione della presenza dell'artista in forma grafica.

Quest'opera, caratterizzata da monocromi neri e grigio grafite carichi di intensità concettuale ed evocativa e da grande rigore formale, si contrappone alle immagini di fortissimo impatto scenico e narrativo, intrise di complessa visionarietà fantastica, realizzate dall'artista all'inizio della sua carriera.

Non sei più tu manifesta un astrattismo denso di quella stessa spiritualità che ritroviamo nelle meravigliose creature impegnate in performance cariche di mistero di Toilette, (2008) Fai la cosa giusta (2010), Falene (2012), le quali solo a uno sguardo attento rivelano tutta la loro ritualità, ossia una gestualità disciplinata verso un fine mitico: attualizzare la possibilità di una metamorfosi, o più semplicemente cantare il desiderio insito in ognuno di noi di elevarsi e trascendere i propri limiti.

Palazzo Pretorio nasce dalla volontà delle famiglie dei Sanseverino e dei Malatesta, signori di Cittadella rispettivamente alla fine del Quattrocento e agli inizi del Cinquecento, di conferire a questo edificio la caratteristica di residenza signorile, sia decorandolo internamente ed esternamente con affreschi che lo rendono un esempio unico nel panorama veneto, sia grazie allo splendido portale d'ingresso in marmo rosato di Verona. Sede anche delle carceri nel periodo della dominazione austro-ungarica, Palazzo Pretorio è stato recentemente ristrutturato e ospita al piano nobile esposizioni temporanee di opere d'arte moderna e contemporanea, tra cui, dall'estate la mostra GR.


INFORMAZIONI UTILI

TITOLO DELLA MOSTRA
GR | GIOVANNA RICOTTA

A CURA DI
GUIDO BARTORELLI, SILVIA GRANDI

SEDE ESPOSITIVA
PALAZZO PRETORIO – VIA MARCONI, 30 – CITTADELLA (PD)

PERIODO DI APERTURA
DAL 6/06 AL  30/09, CHIUSO MESE DI AGOSTO

GIORNI E ORARI DI APERTURA
LUNEDì MATTINA CHIUSO, LUNEDì POMERIGGIO DALLE 16 ALLE 19.30
MARTEDì CHIUSO
MERCOLEDì – DOMENICA DALLE 10 ALLE 12.30 E DALLE 16 ALLE 19.30.

 

info e contatti

TEL: 049/9413474 - fax 049/9413476
EMAIL: info@fondazionepretorio.it                                    

 

personal web page: www.giovannaricotta.it

facebook: giovanna ricotta

PROMOSSA DA:

FONDAZIONE PALAZZO PRETORIO ONLUS

COMUNE DI CITTADELLA

fondazione cariparo

DIPARTIMENTO DELLE ARTI DELL'UNIVERSITà DI BOLOGNA

DIPARTIMENTO DEI BENI CULTRALI: ARCHEOLOGIA, STORIA DELL'ARTE, DEL CINEMA E DELLA MUSICA DELL'UNIVERSITà DI PADOVA


VERNISSAGE  
SABATO 6 GIUGNO - ORE 18
Google
 

Ultime dai news-blog del CorrieredelWeb.it

Lettori fissi

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI