Cerca nel blog

mercoledì 29 giugno 2011

"Impermanence" Mezzotints e Photogravures di Eduardo Fausti



La Galleria SACI presenta:
Impermanence
Mezzotints e Photogravures di
Eduardo Fausti
4-30 luglio 2011
Inaugurazione: lunedì 4 luglio alle ore 20


Eduardo Fausti ha studiato printmaking alla SACI nel 1993. Nato in Argentina, è emigrato negli Stati Uniti ove ha ricevuto la sua Laurea in Belle Arti dal San Francisco Art Institute. La sua carriera in ascesa lo ha condotto a tenere numerose mostre personali. In questa mostra per la SACI Gallery esibirà per la prima volta una serie di piccole mezzetinte raffiguranti monaci incontrati durante i suoi viaggi attraverso il Sud-Est asiatico. La mezzatinta è una tecnica inusuale, nella quale la lastra viene resa ruvida per permettere una vasta gamma di toni intermedi. Questa tecnica complessa e faticosa limita il numero di lastre riproducibili dall’originale prima che la stampa cominci a perdere di qualità.

La Galleria SACI è aperta dal lunedì al venerdì ore 9-19,
sabato e domenica ore 13-19.


SACI Gallery

Via Sant'Antonino 11

Firenze

055 289 948

www.saci-florence.edu

gallery@saci-florence.edu

domenica 26 giugno 2011

con.fine naturale


Chicco Margaroli al Castello di Bosses
a cura di Alessandro Parrella
2 luglio – 4 settembre 2011
Saint-Rhémy-en-Bosses (AO) - Valle del Gran San Bernardo.


Si inaugurerà sabato 2 luglio l’esposizione “Con.fine naturale” dell'artista valdostana Chicco Margaroli.
Continua così il progetto che porta ogni anno uno tra i più raffinati artisti della scena contemporanea a confrontarsi con il Castello di Bosses e la storia del luogo. La mostra del 2011 proporrà numerose installazioni e immagini scaturite da una forte relazione empatica con questo luogo “alto” e il lavoro dell’uomo, alla ricerca delle molteplicità di significati del ruolo di frontiera, che il gioco di parole del titolo lascia intuire.

L’evento curato come di consueto da Alessandro Parrella apre il sipario, come promesso lo scorso anno, agli artisti valdostani più apprezzati anche in campo internazionale.



La mostra godrà del sostegno della Regione Autonoma Valle d’Aosta con gli assessorati al Turismo e Trasporti e Istruzione e Cultura, dell'Associazione Culturale Parrellarte, del Comune di Saint-Rhémy-en-Bosses, della Comunità Montana Grand-Combin, della Tybias Baucii e del Prosciuttificio di Bosses, del Tunnel du Grand–Saint–Bernard, della SRB Energie, della SITRASB S.p.A. e di Cornici Tomassoni.
Sarà visitabile fino al 4 settembre, restando successivamente a disposizione delle scuole per i laboratori didattici, aperta dal martedì al venerdì dalle ore 15,00 alle ore 19,00 e il sabato e la domenica dalle 11,00 alle 19,00.

Quest'anno l'affiatata équipe di lavoro sarà affiancata dalla storica dell’arte Federica Caneparo che collaborerà con l’Associazione culturale Parrellarte, con il grafico Pier Francesco Grizi, il fotografo Bruno Domaine, l’architetto Paola Ciaschetti, e con Paola Ugliano per la promozione web e l’Ufficio Stampa.

Corrado Jordan Sindaco di Saint-Rhémy-en-Bosses dichiara: “Anche nell’anno in corso sapremo interessare il pubblico che ci segue da anni con una esposizione all’avanguardia che proporrà interessanti spunti di riflessione e approfondimento, in un progetto che porterà il prossimo anno ad esporre le opere della pittrice Barbara Tutino Elter dedicate a Giovanna d’Arco in occasione dei seicento anni dalla nascita della Pulzella d’Orléans”.


Paola Ugliano
Ufficio Stampa
Associazione Culturale Parrellarte


Scheda riepilogativa


Chicco Margaroli – con.fine naturale
Cura: Alessandro Parrella

Castello di Bosses
Frazione Saint-Léonard, 31
11010 Saint–Rhémy–en–Bosses (AO)

Inaugurazione: sabato 2 luglio 2011 alle 18.30

Dal 3 luglio al 4 settembre 2011
Ingresso libero
Orari: martedì–venerdì dalle 15 alle 19
sabato e domenica dalle 11 alle 19
lunedì chiuso
Coordinamento scientifico: Federica Caneparo
Fotografie: Bruno Domaine
Grafica: Pier Francesco Grizi
Allestimento: Paola Ciaschetti
Ufficio stampa e comunicazione web: Paola Ugliano

Catalogo: Italiano, francese, inglese
96 pagine
edizioni Tipografia Duc, Saint-Christophe (Ao)


Info: www.comune.saintrhemyenbosses.ao.it
www.parrellarte.com
www.chiccomargaroli.net

Tel: (+39) 0165.780821 e-mail: info [AT] comune.saintrhemyenbosses.ao.it

Presenzieranno: Chicco Margaroli, Aurelio Marguerettaz, Laurent Vierin, Corrado Jordan, Alessandro Parrella

mercoledì 22 giugno 2011

Mostra conclusiva rassegna “Sottopasso. Arte in volo”

Mostra conclusiva rassegna “Sottopasso. Arte in volo”
Inaugurazione Venerdì 1° luglio ore 19.00






Mostra conclusiva rassegna “Sottopasso. Arte in volo”
Inaugurazione Venerdì 1° luglio ore 19.00

Sala Fondazione Antonio Rosmini
Via Canuto, 12 – Domodossola VB
Da sabato 2 luglio a domenica 17 luglio
Orari:
da martedì a venerdì ore 15.00 - 19.00
sabato e domenica ore 10.00 - 12.00 / 15.00 - 19.00
lunedì chiuso

dedicato a Geo Chavez

Sottopasso
Arte in volo

Il viaggio del progetto “Sottopasso. Arte in volo”, ideato da Massimo Fiumanò e la collaborazione di Olga Gambari, è arrivato a destinazione.
Una mostra conclusiva raccoglie tutti i lavori dei 24 artisti che dal maggio 2009 al settembre 2010 sono sfilati nella carrozza degli inizi del '900 pargheggiata sul binario 1 all’interno della Stazione Ferroviaria Vigezzina di Domodossola.Il lungo percorso espositivo è stato un modo di festeggiare l’impresa eroica del volo di Geo Chavez, un omaggio che l’associazione Ingremiomatris ha scelto per raccontare come ogni esperienza artistica sia un volo libero.
In fondo Geo Chavez, che il 23 settembre del 1910 trasvolò per primo le Alpi partendo da Briga in Svizzera e atterrando in un prato vicino a Domodossola, ferito a morte, era semplicemente un artista, per cui il volo rappresentava l’estrema essenza del fare artistico, dall’ideazione alla
processualità realizzativa. Era un appassionato e testardo visionario che credeva nei sogni, e il volo era diventato la sua vita, un’esperienza artistica necessaria, totalitaria, estrema. Questo prova chi è veramente artista, di penna, suono, pennello, pelle.
Ogni artista vuole volare, cerca il volo e quando vola, nell’opera, non vede oltre e non cerca altro.
La figura di Geo Chavez, quindi, è un’eco, una texture che tiene insieme e su cui si sviluppa, come un orizzonte, la struttura del progetto. Chavez sarà una sorta di compagno di volo.

La carrozza, ferma sul suo binario è stata per un anno e mezzo una galleria a statuto speciale, un esemplare unico visto da milioni di persone, quante sono quelle che passano per questa stazione ferroviaria che unisce Italia e Svizzera. Una scatola magica con una vetrina composta da sei
grandi finestrini illuminati e orientati verso il marciapiede. Tutte le opere dialogano ora insieme nella mostra finale: video, pittura, fotografia, scultura, musica.

Espongono:
Leandro Agostini, Marco Bianchetti, Elena Biringhelli, Maria Bruni, Momò Calascibetta, Margherita Cassani, Bonifacio Castello, Luca Chessa, Giuliano Crivelli, Riccardo Faggiana, Elisa Gallenca, Alessandro Gioiello, Bresciani Giacomo (Mirror), Giulia Krahn, Moreno Nicoloso, Maurizio Paderno, Carlo Pessina, Francesca Renolfi, Ripepi Gianluca, Massimo Stringara, Claudio Taddei, Enrico Tealdi, Danilo Ursini, Claudio Zoccola.

Catalogo - edizioni Umberto Allemandi

Intanto anche il progetto de “Il paese dei nidi” (ideato da Patrizia Rossello, progetto sonoro a cura di
Andrea Pozzoli. www.ilpaesedeinidi.it) fa tappa a Domodossola, un arrivo fatto di voci, cinguettii e
parole nell’aria, che si concretizza in un’installazione sonora, creando una sorta di gemellaggio
con altre ipotesi di volo.
Un volo allargato e comune, che trova altri compagni e nuove libertà.

mercoledì 15 giugno 2011

LA FABBRICA DEL CONVENTO. Roma 16 giugno Presentazione del volume

Si inviano, in allegato, per opportuna conoscenza e auspicabile diffusione il comunicato stampa e l'invito relativi alla

presentazione del volume

" LA FABBRICA DEL CONVENTO.

Memorie storiche, trasformazioni e recupero del complesso di San Francesco a Ripa in Trastevere”

a cura di Paola Degni e Pier Luigi Porzio

che avrà luogo

Giovedì 16 giugno 2011 alle ore 17.00

Presso il Complesso Monumentale del San Michele a Ripa - Sala Molajoli

Roma, Via di San Michele 22

Rimanendo a disposizione per ogni eventuale ulteriore informazione, si porgono cordiali saluti.


L'invito deve essere stampato ed esibito all’ingresso.

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti, pertanto si richiede cortesemente la registrazione, entro il 15 giugno, tramite email: dg-pbaac.segreteriatecnica@beniculturali.it

Per info:

Segreteria: tel. 06/5843. 4408

Email:dg-pbaac.segreteriatecnica@beniculturali.it

Sito Web: http://www.pabaac.beniculturali.it

Rapporti con la stampa

Maria Fernanda Bruno

con la collaborazione di Silvia Schifini e di M.Pia Riccardi

Ufficio di Direzione -Direzione Generale per il paesaggio,

le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee

Via di San Michele, 22

00153 Roma

e-mail: mariafernanda.bruno@beniculturali.it

tel:+39 06.5843.4415/4408

cell:+39 339.4532551


sabato 11 giugno 2011

VESSEL TRACES

Unica nel suo genere, intrigante per la realta' prescelta ovvero la chiesa di San Giovanni di Dio (LE) si terra' la doppia personale prima in Italia di due artisti statunitensi ovvero Joshua Gagler e Joseph Cohen dal titolo "Vessel Traces" dal 18-28 giugno 2011. Con innaugurazione il 18 giugno alle ore 19 in via Palmieri Lecce.
Tutto questo nasce e si esplica dall'idea costitutiva di Erik Weick ed Alek Von Bargen di costituire la fondazione MIRA (Martignano International Residency for Artists).

Assai interessante da constatare che in ambito italiano, magari presso piccole realta' e localita', possano coesistere qualcosa di concreto, riuscendo perlo stesso scopo ad interagire con differenti ambiti. Questo e' proprio quello che si evince dalla mirabile operazione della fondazione MIRA. Finalmente un luogo dove gli artisti prescelti possono risiedere presso il palazzo Palmieri, dove certamente riescono a trarne beneficio ed ispirazione per ulteriori lavori artistici, un luogo dove poi non ci sono finalmente limiti d'eta', ma da dove gli artisti rididenti vengono anche chiamati a dover generare un progetto che attraverso la loro arte possa dare un beneficio, riscatto alla zona del Salento: ecco perche' allora si intuisce la collocazione di questa doppia personale degli artisti Joshua Gagler e Joseph Cohen nella chiesa di San Giovanni di Dio (Le).
Da denotare anche l'apertura della chiesa stessa che permettera' non solo che la mostra avverra' all'interno della chiesa, ma che la collocazione dei lavori di questi due artisti saranno apposti presso i precedenti lavori artistici od affreschi.

Si denota immediatamente che stilisticamente parlando i due artisti statunitensi sono in antitesi tra loro, ma nonostante questo si pu' affermare che i lavori presentati risentono di una sorta di unione costitutiva, data forse data dai mesi trascorsi assieme presso la fondazione MIRA anche nella realizzazione e preparazione di questa espozione-progetto ineramenente da loro curata.

Ambedue gli artisti statunitensi possiedono valide conoscenze tecnico-artistiche ed uno speciafistico background artistico, ma cio' nonostante sono riusciti a ritagliarsi un angolo personale di valida ricerca interiore artistica.

Se in Joshua Gagler si percepisce un forte, incisivo nucleo percettivo con anche un richiamo alle tavole di Roschach che permette di intravvedere come un moto continuo in via di trasformazione, un'eterna mutazione che si evolve sotto i nostri occhi si veda ad esempio al lavoro dal titolo "Flank-Left".
Mentre i lavori di Joseph Cohen sono piu' maggiormente raccolti, quasi come infondessero una maggiore ed piu' immediata lettura per la scelta minimale; Ma e' in quel saper esporrere con poco, con quel togliere, con quel poco che invece e' insita la raffinatezza, l'atto concettuale, si veda ad esempio l'opera dal titolo "Left Altar Painting" dove attraverso l'impiego del color lapislazzolo crea una resa di freschezza, unicita' e splendore. Si guardino poi gli ultimi lembi dell'opera stessa, quelle goccie quasi congelate, atemporali che richiamano anche l'eteno sgocciolamento delle candele votive.

Questi due artisti sono percio' riusciti a saper guardare il circostante, magari intonso per loro ed a saperlo rinventare, dando nuovo spessore al luogo ed alla mostra stessa, facendo così risaltare la chiesa barocca di una nuova luce.

Una mostra che certamente va visitata, per omaggiare il Salento, l'impegno della fondazione MIRA, ma anche l'aulica bravura di questi due artisti statunitensi.

Dott.ssa Valeria s.Lombardi

SCHEDA TECNICA:

Doppia Mostra Personale Prima in Itlia : Joshua Gagle, Joseph Cohen
Luogo: Chiesa S.Giovanni di Dio
Via Palmieri, 11 Lecce
Date: 18-28 giugno 2011
Inaugurazione: 18 giugno 2011 ore 19
Info: c/o Fondazione MIRA
Email: mira@miraresidency.com

giovedì 9 giugno 2011

MOSTRA PERSONALE RAFFAELLA SIMONE_PER GRAZIA RICEVUTA_RIETI_STUDIO7 ARTE CONTEMPORANEA 19 GIUGNO 2011


Si inaugura domenica 19 giugno 2011, alle ore 18.00, presso Studio7 Arte Contemporanea, in Via Pennina 19, a Rieti, Per grazia ricevuta, la mostra personale di Raffaella Simone, a cura di Barbara Pavan.

Studiosa appassionata di tradizioni popolari, la Simone è affascinata dalla forza intrinseca dei simboli e dalla complessità dei riti legati al rapporto tra l'uomo e le divinità. Questa mostra presenta una serie di opere che rimandano idealmente agli ex voto, per secoli testimonianza tattile e visibile di un rapporto concreto e personale tra l'uomo e la divinità. L'ex voto è un oggetto realizzato con vari materiali o è una piccola tavola dipinta, offerto in dono alla divinità come riconoscenza per una grazia ricevuta (ex voto suscepto, ossia secondo il voto fatto). L'uso di offrire doni votivi è testimoniato sin dalle più antiche civiltà e la consuetudine pagana è stata ereditata ed integrata dal cristianesimo. Le reliquie, le immagini sacre e gli ex voto sono riletti dall'artista quali oggetti della memoria; il piccolo oggetto, il cuore d'argento, la tavoletta votiva come il gioiellino di famiglia, donati simbolicamente alla divinità, divengono un racconto delle storie, delle domande esistenziali che non trovano risposte, delle inquietudini e delle paure di generazioni di uomini, donne, di popoli.

Una serie di opere, dunque, tutta incentrata più sull'umana fragilità che sulla natura del divino, dove, nell'utilizzo di materiali vivi, vissuti, sovrapposti e manipolati, arricchiti di stralci di preghiere e citazioni, l'artista racconta l'alchimia complessa di sacro e profano, religione, storia e tradizione contenuta ed espressa nei riti popolari.

Raffaella Simone è nata a Roma nel 1970. Diplomata in Pittura presso l'Accademia delle Belle Arti di Roma, ha frequentato Les Ateliers des Beaux-Arts de la Ville de Paris. Tra le mostre recenti: Ravenna, Seconda Circoscrizione, Isolina e le altre, a cura di Barbara Pavan, collettiva con il Patrocinio di Regione Emilia Romagna, Provincia e Comune di Ravenna, collettiva; Rieti, Palazzo Marcotulli, One Planet, a cura di Simone Fappanni e Barbara Pavan, con il Patrocinio di Regione Lazio, Comune, Provincia e CCIAA di Rieti, catalogo italiano/inglese, collettiva; Roma, Galleria Montoro Arte Contemporanea, Isolina e le altre, a cura di Eliana Frontini e Barbara Pavan, collettiva, catalogo; Nizza, Francia , Palais des Expositions, Espace Art, con il patrocinio della Camera di Commercio di Rieti e Chambre de Commerce Italienne à Nice, catalogo, collettiva; Berlino, Germania, Galerie Artport in der Kolonie Wedding, Memorabilia, a cura di Arianne Blankenburg, personale; Roma, Complesso dei Dioscuri al Quirinale, Dal Futurismo al Contemporaneo, con il Patrocinio del Ministero per i Beni e le Attivita' Culturali, collettiva.

Scheda tecnica


Titolo Per grazia ricevuta

Artista Raffaella Simone

A cura di Barbara Pavan

Date 19 giugno – 23 giugno 2011

Orari lun-giov ore 18-20

Inaugurazione domenica 19 giugno ore 18.00

Sede espositiva Studio7 Arte Contemporanea

Via Pennina 19

02100 Rieti

Ufficio stampa Studio7.it e-mail studio7artecont@gmail.com

Info mob.320.4571689 www.associazionestudio7.it

MOSTRA PERSONALE ONO EMILIANI_STUDIO7 ARTE CONTEMPORANEA_RIETI_24 GIUGNO


Studio7 Arte Contemporanea, Via Pennina 19, a Rieti inaugura venerdì 24 giugno 2011, alle ore 18.00, la mostra personale di Ono Emiliani, Vocabolaria, a cura di Luca Arnaudo e Barbara Pavan.


Dichiaratamente attente a una linea della pittura che, nel traversare le età storiche e culturali – dalle prime raffigurazioni rupestri fino alla ricerca grafica di Henri Michaux tanto cara all'artista – tenta un'universalità linguistica del segno, le nuove opere di Emiliani in mostra si distinguono per la coerente fantasia che anima le strutture sintattiche alle stesse sottese: come leggeri, aerei vocabolari di un'intelligenza squisitamente visiva.

Ono Emiliani è nato a Torino nel 1966 e vive tra le montagne del cuneese. Numerose le esposizioni di rilievo, in Italia e all'estero: tra le più recenti si segnala in particolare la mostra Una squisita indifferenza, tenutasi nel dicembre 2010 presso il Castello Angioino di Mola di Bari, dove le pitture di Emiliani sono state presentate in parallelo a una serie di opere di Alberto Burri.

La mostra rimarrà aperta fino al 9 luglio 2011, dal giovedì al sabato con orario 17-20.




Scheda tecnica:


Titolo: Vocabolaria

Artisti: Ono Emiliani

            A cura di Luca Arnaudo e Barbara Pavan

Inaugurazione: venerdì 24 giugno 2011 ore 18.00

Date: 24 giugno – 9 luglio 2011

Sede espositiva: Studio7 Arte Contemporanea

          Via Pennina 19 – 02100 Rieti

Orari: giov_ven_sab 17-20

Info: mob.320.4571689 e-mail studio7artecont@gmail.com

Ufficio stampa e coordinamento studio7 barbarart@tiscali.it

Nine Wine: gioielli e oggetti, di Naomi Rachel Muirhead, ispirati dalla cultura del vino

Come consuetudine giovedì 16 giugno in occasione di Pitti Immagine Uomo 80, Doni & Associati, leader nel design, packaging e comunicazione del vino, presenta nella corte e negli spazi del suo studio un evento/divertissement che indaga possibili legami, concettuali e di comunicazione tra il vino e la moda, attraverso gli stili di vita e l’estetica contemporanea.
L’evento è anche quest’anno ospitato nel calendario ufficiale degli “Eventi in Città” di Pitti Immagine Uomo 80.
Per il vernissage siamo felici di offrire un’occasione di incontro e relax ad amici, giornalisti ed ospiti, con degustazioni di vini e spuntini sfiziosi.
9 opere, gioielli e oggetti, di Naomi Rachel Muirhead (art925), ispirati dalla cultura del vino.
"Per produrre un grande vino servono molte condizioni, un buon terreno e radici, tempo, pazienza, esperienza e know-how. Coloro che producono vino hanno un profondo legame con la terra, con il sole e con la tavolozza di profumi e colori della natura. L’esperienza di assaporare un bicchiere di vino tocca l’anima, risveglia i ricordi ed evoca sapori e paesaggi."
Naomi Rachel Muirhead con il suo lavoro cerca di trovare le parole e le emozioni che rappresentano questa esperienza legata fortemente al luogo, all’origine, al passare del tempo ed al nostro bisogno come esseri umani di sentire questi collegamenti. 3 i temi principali: il luogo, la poesia e il tempo. Saranno in mostra anche i pannelli-collage multimediali dell’artista.
Doni & Associati
Via Guelfa 85 – Firenze
Tel. +39 055 268023
info@donieassociati.it
www.donieassociati.it

martedì 7 giugno 2011

Roma 10 giugno Convegno internazionale PIANIFICAZIONE PAESAGGISTICA E LANDSCAPE URBANISM PROGETTARE E GESTIRE LE TRASFORMAZIONI

Si invia in allegato per opportuna conoscenza e gradita partecipazione l’invito al Convegno internazionale PIANIFICAZIONE PAESAGGISTICA E LANDSCAPE URBANISM. PROGETTARE E GESTIRE LE TRASFORMAZIONI organizzato dalla Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee (DGPBAAC) del MiBAC. L’evento avrà luogo

Venerdì 10 giugno 2011

ore 10:00 - 18:00

Sala dello Stenditoio e Sala degli Arazzi

Complesso Monumentale di San Michele a Ripa

Roma, Via di San Michele 22

L’ingresso è libero fino ad esaurimento posti, pertanto si richiede la registrazione, entro il 9 giugno, tramite scheda allegata da compilare ed inviare all’email: piero.aebischer@beniculturali.it o al fax: 06.5843.4499.

Cordiali saluti

Per info:

Segreteria: tel. 06/58434554 – fax 06/58434416

Sito Web: http://www.pabaac.beniculturali.it


Rapporti con la stampa

Maria Fernanda Bruno

con la collaborazione di Diana Quaresima

Ufficio di Direzione

Direzione Generale per il paesaggio, le belle arti, l’architettura e l’arte contemporanee

Via di San Michele, 22

00153 Roma

e-mail: mariafernanda.bruno@beniculturali.it

tel:+39 06.5843.4415/4419

cell:+39 339.4532551

lunedì 6 giugno 2011

RITORNA IL BINARIO. IN VIAGGIO NEL TERRITORIO 2011

                                                                      RITORNA

                           IL BINARIO …. IN VIAGGIO NEL TERRITORIO E NEL BUON VIVERE

                                                       Dal 6 al 9 ottobre a VULCANO BUONO – NOLA                                                                     

 

Torna l'Associazione Ambiente In Club con un importante obiettivo: offrire un palcoscenico al territorio e interagire con lo stesso attraverso un percorso formativo, comunicativo, partecipativo. 

 

L'edizione 2010 della manifestazione Il Binario ha affermato il consolidamento dell'evento, il consenso  e l'approvazione dei partecipanti ai temi trattatati  e alla  loro elaborazione propositiva.

Aver coinvolto, alla mattina le scuole in percorsi educativi con il concorso RI.CREA, le scuole d'arte e gli artisti con ARTECOLOGICA, il pomeriggio e alla sera le scuole di danza della provincia con IL BINARIO DEL TALENTO ed i cittadini, ha  fatto del Binario 2010   "L'EVENTO" carico di contenuti e veicolo di messaggi.

 

Il Binario 2010  ha affermato  una attenzione alle tematiche dell'ambiente, del territorio, dell'arte e della danza, ma ha anche chiesto di esserci nel 2011 per riaffermare le attività, introdurre nuove proposte e sviluppare il progetto educativo per le nuove generazioni e non solo.

 

Nel rispondere alle richieste e nel  creare l'edizione 2011 l'Associazione Ambiente in Club  vuole rimarcare le tematiche sviluppate negli anni introducendo come elemento diversificante  "un nuovo  sguardo" sui temi da riaffermare e nell'inserimento e nell'offerta ai  partecipanti di nuovi orizzonti  delle novità intervenute, gli sviluppi realizzati, le necessità ancora presenti.

 

Il tavolo di lavoro operativo nella stesura del progetto Binario 2011 ha raccolto come punto di partenza il contributo dell'On Paolo Russo, Presidente Onorario di Ambiente in Club: "Il Binario 2011 vuole e deve essere ancor più una proposta e una crescita culturale del territorio. Costruire questo percorso  significa realizzare un'impalcatura scenografica e di contenuti  che nelle varie articolazioni proposte  arrivino alla società civile aprendo una finestra di interesse  che stimoli sensibilità, tensioni, vivacità e passioni nell'acquisire la storia di questi luoghi, la cultura, i suoi prodotti, le sue forme artistiche."

Il Binario 2011  è  e dovrà essere  per Daniele Baronio, Presidente di Ambiente in Club, anche"la parte attiva di un connubio territorio-nazione che si vuole esprimere e rappresentare  non solo guardando ad un punto focale dell' evento, che è il territorio dove si realizza,  ma creando uno spazio di respiro nazionale sottolineato da questa edizione nell'anno delle celebrazioni del 150° dell' Unità d'Italia".

Si vuole in tal senso riaprire, come nelle edizioni precedenti, un connubio tra ciò che c'è a livello nazionale (attività, leggi, esperienze,  laboratori) e i Comuni del territorio al fine di esprimere e far conoscere agli studenti campani le eccellenze territoriali, culturali, ambientali  per diventarne i primi consumatori e i primi patrocinatori del buon comportamento ambientale e delle eccellenze del territorio nei variegati percorsi di crescita che ogni studente avrà.

IL BINARIO, vuole rivolgersi al territorio esaltando le particolarità e le novità al fine di generare, sensibilità e sinergie che vedano gli studenti campani esprimere le volontà  e le conoscenze sui temi ambientali, sociali e del territorio.

Si viaggerà con questi auspici progettuali su una rotaia che vedrà la presenza di nuovi contenuti offerti attraverso la presenza di istituzioni, consorzi,  associazioni nazionali, continua e capillare nonché direttamente partecipata da Ministeri, Consorzi, Enti e realtà pubbliche e private per fornire un contributo diretto.

Le parole chiave dell'edizione 2011 sono :

                                                                    

IL BINARIO – in viaggio nel buon vivere
Affinché le giovani generazioni siano protagonisti e testimonial di nuovi stili di vita, atteggiamenti per vivere bene con se stessi e gli altri
 
il Binario offre la mappa per trovare la strada dei buoni comportamenti
 
SOSTENIBILITA'
SICUREZZA
ALIMENTAZIONE
LEGALITA'
AMBIENTE
CULTURA
RICICLO
 

Bandi dei concorsi e moduli di adesione oltre a tutte le informazioni ed al programma su www.ilbinario.it

 

Segreteria organizzativa:

ASSOCIAZIONE  AMBIENTE IN CLUB

Via Nuova Circonvallazione 69/B- 47900 Rimini

Telefono 0541793200   Fax 0541795252   comunicazione@ambienteinclub.org

 

Addetto stampa:

dott.ssa Vittoria Russo

3334684592

vittoria.russo@hotmail.it

 
------------------------------------------
D.ssa Rossella Venturelli
Responsabile "IL BINARIO - in viaggio nel territorio"
Ambiente in Club
Via Nuova Circonvallazione, 69/B
47900 Rimini
Tel 0541-793200
Mob. 339-7563022

Grande mostra: SEMBIANZE La fotografia tra realtà e finzione | Museo San Francesco, San Marino



COMUNICATO STAMPA


SEMBIANZE

La fotografia tra realtà e finzione

a cura di Italo Zannier e Roberto Maggiori


Museo San Francesco, Via Basilicius, San Marino


Inaugurazione sabato 16 luglio, ore 18.00



16 luglio – 2 ottobre 2011


La realtà e la sua metamorfosi bidimensionale sono l'oggetto di indagine di questa rassegna fotografica che, organizzata dalla Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea della Repubblica di San Marino, si svolgerà presso il Museo San Francesco dal 16 luglio al 2 ottobre. Un appuntamento importante per mostrare uno dei temi cardine attorno al quale orbita tutta la fotografia, ma anche un'occasione preziosa per la presenza di uno studioso della materia come Italo Zannier che, insieme a Roberto Maggiori, cura questo evento.


Entrando nello specifico, il tema della collettiva è quello del medium fotografico inteso come strumento in bilico tra verità e finzione, un meccanismo ambiguo in cui riproduzione e rappresentazione si intrecciano a formare un legame difficilmente districabile. La rassegna coinvolge artisti che in maniera esemplare hanno affrontato questo tema – occasionalmente o più assiduamente – realizzando lavori che si sono rivelati emblematici. Cinquanta tra autori storicizzati, contemporanei e anonimi che hanno riflettuto e riflettono sulla traduzione bidimensionale della realtà messa in atto dalla fotografia, in un periodo che va dalla sua nascita fino ai giorni nostri.


L'intento non è tuttavia prettamente storico e la mostra non vuole considerarsi enciclopedica. Si tratta piuttosto di un percorso aneddotico cadenzato da immagini particolarmente rappresentative delle potenzialità che lo strumento fotografico offre per manipolare verosimilmente la realtà, a prescindere dal fotomontaggio o dal ricorso al photoshop, come testimoniano efficacemente il novanta per cento delle opere in mostra.


Del resto la fotografia è sempre definibile come qualcosa di mai completamente reale, né esclusivamente immaginario, ed è proprio dalla commistione di queste due dimensioni che scaturisce l'interesse e il fascino per questa meravigliosa invenzione.


Autori in mostra: Vasco Ascolini, Olivo Barbieri, Giorgio Barrera, Gianantonio Battistella, Gianni Berengo Gardin, Roberto Bossaglia, Piergiorgio Branzi, Cesare Colombo, Cuoghi Corsello, Mario Cresci, Mario De Biasi, César Domela, Franco Fontana, Maurizio Galimberti, Andrea Galvani, Marcello Galvani, Cesare Gerolimetto, Luigi Ghirri, Paolo Gioli, Guido Guidi, Mimmo Jodice, Giorgio Lotti, Federico Maddalozzo, Pietro Melecchi, Nino Migliori, Paolo Monti, Ugo Mulas, Paul Nadar, Carlo Naya, Luca Maria Patella, Antonio Pauletta, Roberto Salbitani, Paolo Salvarani, Fabio Sandri, Mario Sillani Djerrahian, Nicola Smerilli, Alessandra Spranzi, Pio Tarantini, George Tatge, Davide Tranchina, Paolo Ventura, Giovanni Zaffagnini, Italo Zannier, Giovanni Ziliani e alcuni autori anonimi provenienti dalla collezione Zannier.



Il Catalogo, con testi di Italo Zannier e Roberto Maggiori, è a cura dell'Editrice Quinlan (www.aroundphotography.it)


SEMBIANZE. La fotografia tra realtà e finzione

16 luglio – 2 ottobre 2011


Museo San Francesco, Via Basilicius, San Marino


Orari: dal 16 luglio al 17 settembre, tutti i giorni 8.00 – 20.00; dal 18 settembre al 2 ottobre, tutti i giorni 9.00 - 17.00.

Ingresso libero

Per informazioni:

Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea

Scala Bonetti, 2 – 47890 San Marino

tel. 0549.885414

Ufficio Stampa Anteaanteapress@gmail.com

Ufficio Stampa Galleria d'Arte Moderna e Contemporaneaufficiostampa.galleria@pa.sm


Galleria d'Arte Moderna e Contemporanea della Repubblica di San Marino,

Scala Bonetti 2 - 47890 San Marino







Google
 

Ultime dai news-blog del CorrieredelWeb.it

Lettori fissi

Disclaimer

www.CorrieredelWeb.it e' un periodico telematico senza scopi di lucro, i cui contenuti vengono prodotti al di fuori delle tradizionali industrie dell'editoria o dell'intrattenimento, coinvolgendo ogni settore della Societa' dell'Informazione, fino a giungere agli stessi utilizzatori di Internet, che divengono contemporaneamente produttori e fruitori delle informazioni diffuse in Rete. In questo la testata ambisce ad essere una piena espressione dell'Art. 21 della Costituzione Italiana.


Pur essendo normalmente aggiornato piu' volte quotidianamente, CorrieredelWeb.it non ha una periodicita' predefinita e non puo' quindi considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n.62 del 7.03.2001.


L'Autore non ha alcuna responsabilita' per quanto riguarda qualità e correttezza dei contenuti inseriti da terze persone. L'Autore si riserva, tuttavia, la facolta' di rimuovere quanto ritenuto offensivo, lesivo o contraro al buon costume.


Le immagini e foto pubblicate sono in larga parte strettamente collegate agli argomenti e alle istituzioni o imprese di cui si scrive. Alcune fotografie possono provenire da Internet, e quindi essere state valutate di pubblico dominio. Eventuali detentori dei diritti d'autore non avranno che da segnalarlo via email alla redazione, che provvedera' all'immediata rimozione o citazione della fonte, a seconda di quanto richiesto.


Viceversa, sostenendo una politica volta alla libera circolazione di ogni informazione e divulgazione della conoscenza, ogni articolo pubblicato sul CorrieredelWeb.it, pur tutelato dal diritto d'autore, può essere ripubblicato citando la legittima fonte e questa testata secondo quanto previsto dalla licenza Creative Common.





Questa opera è pubblicata sotto una Licenza Creative Commons Creative Commons License






CorrieredelWeb.it è un'iniziativa di Andrea Pietrarota, Sociologo della Comunicazione, Public Reporter, e Giornalista Pubblicista




indirizzo skype: apietrarota



CONTATTI